venerdì 22 settembre 2017

{Recensione} "Morte senza resurrezione (Eva Santiago #1)" di Roberto Martinez Guzman

Buon pomeriggio Folletti, pian piano sto cercando di rimettermi in paro coi vari impegni presi - prima di rivolgere la mia attenzione anche ad alcuni progetti che ho in cantiere - e tra questi vi sono, ahimè, numerose recensioni. In questo primo giorno d'autunno vi voglio dire ciò che penso del primo libro della serie Eva Santiago, Morte senza resurrezione di Roberto Martinez Guzman. Ci tengo a ringraziare il Badass Army Blog Tour per avermi omaggiato di una copia.

Titolo: Morte senza resurrezione
Serie: Eva Santiago #1
Autore: Roberto Martinez Guzman
Casa Editrice: autopubblicato
Genere: thriller, narrativa
Data di Pubblicazione: 1 febbraio 2017
Pagine: 234 pp.
Prezzo di copertina: 15,71€ (2,19€ ebook)
Acquistalo su Amazon

Una serie di omicidi minaccia la tranquilla città di Ourense, senza che tra di loro vi sia nessun nesso apparente. Ma un segno distintivo lasciato dall’assassina conferma che sono stati commessi tutti dalla stessa persona: Emma, una ragazza estremamente intelligente con un piano elaborato e un motivo che la porta ad agire in quel modo. Sarà Eva, ispettore di polizia, ad occuparsi del caso. Comincia così una corsa contro il tempo per evitare altre morti.


Chi mi segue da un po' sa che tra i generi letterari che prediligo, su uno degli scalini del podio immaginario, vi è anche il thriller/mistery. Sebbene non ne legga di frequente, come invece accade per gli urban fantasy o gli young adult, quando me ne capita uno sottomano mi faccio prendere la mano calandomi nei panni di una provetta investigatrice. Ecco, non posso dire che sia accaduto questo durante la lettura di Morte senza resurrezione e il motivo è presto detto: l'identità dell'assassino si conosce sin da principio.

Ambientato nella città spagnola di Ourense durante - e da qui il collegamento al titolo - la settimana santa che precede la Pasqua, il romanzo mette essenzialmente in contrapposizione due figure femminili, Emma e Eva, le cui storie s'intrecciano in quanto assassina, la prima, e rappresentante della legge, la seconda. Una serie di efferati omicidi sconvolge la tranquilla cittadina, assassini che sembrano non avere alcun collegamento tra loro se non la presenza di quella che è la firma del colpevole: una pallina da golf. Incaricata del caso, l'Ispettore Eva Santiago dovrà scoprire al più presto cosa spinge Emma ad uccidere e in che modo sceglie le sue vittime.

Come probabilmente avrete già intuito, più che ricercare l'identità (già nota) del colpevole, immedesimandosi pertanto nel ruolo dell'investigatore, il lettore si troverà a cercare di capire cosa spinge Emma ad agire. Le ipotesi si sprecano, o almeno io ne ho fatto almeno un paio, durante la lettura in un continuo alternarsi di scene apparentemente calme ad altre drammatiche. In certi punti mi è addirittura parso di sentire la pressione provata da Eva nella volontà di risolvere il caso prima di perdere altre vite umane. Lo stile narrativo in terza persona aiuta moltissimo il lettore ad entrare nella storia stessa, coinvolgendolo dal principio sino al finale che lascia quel senso di amarezza.

Una bella lettura, avvincente e che si snocciola velocemente come se fossi alla proiezione di una pellicola ben riuscita, mai noiosa o scontata. Le due protagoniste mi sono parimenti piaciute molto, strano da dirsi visto che non ricordo mi sia mai capitato, anche se a tratti Eva Santiago mi ricordava la detective Diamond protagonista della serie tv The Mysteries of Laura. Cosa dire, spero di poter leggere presto il seguito!

Consigliato: si
Tempo di lettura: due pomeriggi
Canzone consigliata: "Some Folks" di Alice Cooper.

giovedì 21 settembre 2017

{Anteprima} "Lamar {Urban Wolves #2}" di Leona Windwalker

Buongiorno e felice giovedì a tutti! Nonostante splenda il sole, l'aria è piuttosto fresca e, da brava, ho già tirato fuori dall'armadio le felpe grosse (e non solo). Ad ogni modo, sono certa che riuscirò a scaldare questa giornata facendovi conoscere il secondo volume della serie Urban Wolves, di Leona Windwalker, in uscita giusto quest'oggi. Curiosi di scoprirlo? Continuate la lettura!

Titolo: Lamar: Urban Wolves #2
Titolo originale: Lamar: Urban Wolves #2
Serie: Urban Wolves #2
Autore: Leona Windwalker
Traduzione a cura di: Phoenix Skyler
Editing a cura di: Miriam Mastrovito
Pubblicato da: Rune Tree Press
Data di pubblicazione: 21 settembre 2017
Pagine: 72 pp.
Prezzo di copertina: €2,50

Acquistalo su Amazon

Laurie, principe vampiro proprietario di una pasticceria, cerca di essere paziente con l’irascibile compagno umano che il destino gli ha riservato. Da quando ha incontrato l’agente dell’FBI, sa di doversi comportare cautamente con lui, in caso contrario R.W. continuerà a evitarlo. Quando Steven Chang e il suo compagno Jared si rivolgono al vampiro, dopo che il branco Chang ha acquistato un edificio, quest’ultimo coglie al volo l’opportunità di espandere i suoi affari nel mondo umano. Certamente non si aspetta di scoprire che il destino ha in serbo per lui un secondo compagno, uno ancora più ombroso di R.W.. Mentre Laurie medita su come introdurre Lamar nel suo mondo e far accettare l’unione a entrambi i suoi compagni, sorgono delle complicazioni in quello umano. 

Rafe e l’Husky mutaforma Desmond, membri del branco Chang, sanno che c’è qualcosa di strano riguardo al furgone che hanno visto inseguire un cucciolo davanti al Palazzo Chang. Quello che non sanno è che un pericolo è in agguato, e riguarda sia loro che gli altri soprannaturali abitanti a New York City. Ciò significa che il Regno delle Fate, Il Principato Oscuro di Laurie e il branco Chang dovranno unirsi per combatterlo.

CONTENUTO: contiene scene di sesso esplicito, ménage à trois e linguaggio volgare.
ATTENZIONE: questo è il secondo capitolo di una serie e non è autoconclusivo.
ETICHETTE:  gay romance, m/m romance, ménage à trois, fantasy, paranormal,  mutaforma, fate, anime gemelle, cliffhanger

mercoledì 20 settembre 2017

{Herbal Life} Anteprime e Segnalazioni Letterarie #3


Buongiorno Folletti, il caldo sembra quasi un lontano ricordo mentre mi avvolgo nel plaid e, lo sappiamo fin troppo bene, il cambio di stagione inizia a farsi sentire: raffreddori, mal di testa, tristezza, nervosismo, insonnia.. ci sono tantissimi sintomi che creano disturbo in questo lasso di tempo e le piante possono essere un alleato molto valido. In questa puntata di Herbal Life vi voglio far conoscere alcuni titoli utili che potrete trovare in vendita nelle librerie e negli store online. Senza perderci in chiacchiere, ecco di cosa si tratta!

Data di pubblicazione: prossimamente 2017
Pagine: 160 pp.
Prenotalo su Store Editore | Amazon

L’albero di moringa, chiamato anche “albero della vita”, è la scoperta più recente nel mondo dei superalimenti. La Moringa oleifera, pianta tropicale originaria dell’India, contiene una miniera di sostanze nutritive utili al nostro organismo. Nella polvere della moringa troviamo infatti tutti gli aminoacidi essenziali di cui abbiamo bisogno. Trabocca inoltre di vitamine e di antiossidanti, benefici per contrastare l’invecchiamento e mantenere il corpo giovane e in salute. La moringa è ricca di clorofilla e di acidi grassi omega-3. Utilizzata da secoli nella medicina ayurvedica, è ottima per stimolare e rafforzare il sistema immunitario. Aiuta a tenere sotto controllo la pressione sanguigna e il glucosio nel sangue. Contribuisce inoltre a regolare i livelli ormonali. Perfetta per ritrovare vitalità nei periodi di stanchezza fisica, questa pianta miracolosa è di grande aiuto durante la convalescenza e i momenti di stress. Inoltre, accelera il metabolismo ed è quindi utile nei regimi dietetici per perdere peso. Estremamente versatile in cucina, la moringa si può usare in zuppe, insalate, verdura cruda e cotta e per preparare deliziosi frullati ricchi di salute.



Data di pubblicazione: 19 settembre 2017
Pagine: 175 pp.
Acquistalo su Store Editore | Amazon

Problemi digestivi, pesantezza, mal di testa, senso di stanchezza, brufoli, stitichezza, depressione… Ne soffriamo tutti, chi più chi meno, e li consideriamo parte della nostra quotidianità. In realtà sono solo i sintomi di un fegato sovraccarico, affaticato e intossicato. Alimentazione squilibrata, ricca di grassi, zuccheri e alcol, abuso di medicinali, inquinamento, stress e ricorso a sostanze eccitanti sono fattori che mettono a dura prova il nostro fegato, costringendolo a un superlavoro. Detox per il fegato spiega come rimettere a nuovo questo organo fondamentale, disintossicandolo e facendogli recuperare tutta la sua funzionalità, per ritrovare vitalità e benessere.
Come sta il tuo fegato? Piccola autodiagnosi
Un vero e proprio programma di cura ben pianificato
Piante medicinali specifiche per il fegato
Trattamenti naturopatici casalinghi
Alimentazione sana ed equilibrata Infusi ed erbe aromatiche



Data di pubblicazione: 15 giugno 2017
Pagine: 192 pp.
Acquistalo su Store EditoreAmazon

La farmacia ayurvedica è un vero e proprio pronto soccorso a base di erbe e spezie ayurvediche da preparare tranquillamente in casa per i disturbi più comuni.
Zenzero, cannella, curcuma o cardamomo: gli ingredienti utilizzati sono quelli spesso usati anche in cucina, facilmente reperibili in erboristeria.
Con oltre 100 ricette fitoterapiche, La farmacia ayurvedica ti aiuterà a risolvere in modo naturale disturbi quotidiani come raffreddore, problemi digestivi, malattie della pelle, mal di testa o rinite allergica.
Oltre alla preparazione di infusi, decotti e altri tradizionali rimedi dell’ayurveda, troverai vari programmi di prevenzione per la salute intestinale, il sistema immunitario e per dormire bene la notte, mentre uno specifico capitolo presenta rimedi rapidi per la dentizione del bambino.
La farmacia ayurvedica è un utile riferimento per trarre beneficio da una delle più antiche tradizioni mediche del mondo, in casa e per tutta la famiglia.


Ovviamente non può mancare un titolo dedicato ai nostri amici a quattro zampe. Infatti, chiunque ha la fortuna di avere un peloso in casa si farebbe in quattro per saperlo in salute e felice!

Data di pubblicazione: 28 settembre 2017
Pagine: 96 pp.
Prenotalo su Store EditoreAmazon

La masticazione è la più normale e semplice attività che un cane possa svolgere per essere appagato, sentirsi libero di rilassarsi e liberarsi dallo stress. In una società dove il cane vive quotidianamente picchi di stress che lo portano a numerosi momenti di frustrazione, dargli la possibilità di utilizzare un’attività di riequilibrio emozionale è fondamentale.
Sei convinto dell’utilità della masticazione ma vuoi salvare le tue pantofole? Evviva, si mastica! elenca tutti i metodi che potrai usare con soddisfazione per vedere il tuo cane rilassarsi ed essere felice.
Essere un cane e sentirsi un cane nella società che cambia non è facile: sta a noi conviventi dei nostri amici a 4 zampe imparare ad aiutarli a riscoprire la loro vera natura per essere felici.

Fatemi sapere cosa ne pensate! Vi aspetto al prossimo post!

martedì 19 settembre 2017

Intervista a... Giulio Fortini


In questo pomeriggio uggioso, che nemmeno Battisti potrebbe immaginare, eccomi a riprendere in mano lo spazio dedicato alle interviste: autori, blogger, e chi più ne ha più ne metta. Sono felice di potervi dedicare un po' di tempo, anche perché non c'è niente di meglio di una chiacchierata a "tu per tu" per scoprire i segreti di un autore. Non vi pare?

Bando alle chiacchiere da salotto, passiamo subito a scoprire chi è l'ospite di oggi. *rullo di tamburi* E' qui con noi Giulio Fortini, autore al suo esordio col romanzo I Manoscritti di Enoch - La stella a sette punte, di cui vi darò il mio personalissimo parere nei prossimi giorni.

MORGANA: Ciao Giulio - posso darti del tu, vero? - e benvenuto nel mio piccolo angolino. Che ne dici di rompere il ghiaccio parlandoci un po' di te?
GIULIO: Certo che puoi darmi del tu. Devi! Non sono abbastanza importante epr farmi dare del lei. Comunque, scherzi a parte, su di me non c'è tantissimo da dire. Sono di Ferrara e ho 25 anni. Oltre a scrivere adoro danzare. Da piccolo ero sempre "quello noioso" prchè stavo sempre per i fatti miei (preferivo lavorare di fantasia, forse anche troppo). Dopo aver trovato degli amici (pochi ma molto, molto buoni) riesco a esternare quello che mi passa per la testa, quindi forse ora sono "quello strano", però in senso buono.

M: Come molti autori, sei in primis un lettore accanito. Quali sono i generi letterari che preferisci e perché?
G: Ho sempre letto un po' di tutto (e non esagero), ma i miei generi preferiti sono il fantasy (più degli altri), l'horror, e il giallo. Sono i generi che mi fanno lavorare di più con l'immaginazione.

M: "I Manoscritti di Enoch - La stella a sette punte" è il tuo romanzo d'esordio. Com'è nata l'idea e, se ce ne sono stati, quali fattori hanno influito sulla scelta dell'ambientazione?
G: L'idea per questo libro è nata nel tempo. Fin da piccolo ho creato storie e personaggi, e alcuni sono diventati le basi per quello che ho scritto oggi. Ovviamente ho modificato molte cose. Per quanto riguarda l'ambiente, avevo bisogno di una "terra promessa" per tutte le nostre leggende, dove noi siamo i racconti distanti. Alla fine ho trovato l'idea perfetta: un'isola scomparsa (con tutte le sue somiglianze ad Atlantide).

M: Durante la lettura, specialmente nelle prime pagine, non ho potuto non notare una sorta di atmosfera che rievoca con leggerezza alcuni tratti tipici degli urban fantasy attuali. Quali sono gli autori, se ce ne sono, da cui trai insegnamento ed esempio?
G: Se dovessi scegliere degli autori che mi hanno influenzato sotto quell'aspetto dovrei dire Cassandra Clare, Miki Monticelli, e Ransom Riggs. Penso che mi sia rimasto dentro il contrasto che sono riusciti a creare tra il mondo fantastico e quello reale moderno (solo che nel mio libro il punto di vista è interno in tutto e per tutto a quello fantastico).

M: Se un giorno ti proponessero di acquistare i diritti della tua opera per trarne un film o serie tv, quali attori vorresti nel cast?
G: Domanda difficile. Ci sono tanti attori che adoro, ma non tutti li vedo adatti o alcuni li vedrei nello stesso ruolo e quindi non potrei sceglierli tutti. Sicuramente Dylan O'Brien, Danny Puti, Chloë Moritz, Ella Purnell, e forse anche Max Theriot. E volendo anche Jensen Ackles e Jared Padalecki (non solo perché sono un super fan di Supernatural, ma perché li reputo ottimi attori e ci sono due ruoli adatti a loro).

M: Il personaggio di Ish non manca, come molti altri, di colpire il lettore per il suo modo di porsi ed il lato caratteriale. Quanto del Giulio scrittore/lettore vi è nella sua caratterizzazione?
G: Ho voluto evitare di inserire me stesso nel libro (mi è capitato di incontrare romanzi in cui è stato fatto e per me la cosa non funziona). Inevitabilmente, tanti pezzettini di me sono finiti nella storia e nei personaggi. Ish è la parte più diretta e schietta (che penso abbiano un po' tutti) che spesso va repressa perché è inopportuna. Mi capitano molti momenti così.

M: Eccoci al termine di questa intervista con due domande quasi di rito: un consiglio per coloro che sognano di metter su carta le proprie storie e uno per i lettori.
G: Agli aspiranti scrittori dico: andate fino in fondo e non siate mai soddisfatti della prima cosa che scrivete. Una volta finito di scrivere, rileggete tutto fino alla nausea finché non avete sistemato le cose esattamente come le avevate immaginate all'inizio. Invece ai lettori dico: rischiate. Se scartate un libro solo perché la trama non vi convince al 100% o perché non vi piace la copertina, va a finire che vi perdete delle piccole perle. Parlo per esperienza personale.

Ringrazio ancora Giulio per avermi dato la possibilità di leggere il suo romanzo ed intervistarlo. Non mi resta che darvi appuntamento ai prossimi post (tra cui la recensione a I Manoscritti di Enoch) e augurarvi tantissime buone letture, con la speranza di avervi in qualche modo incuriosito ^_^

{Release Party + Giveaway} "Signore delle Ombre" di Cassandra Clare


Buongiorno carissimi Folletti, purtroppo in questi ultimi giorni non ho avuto modo di essere molto partecipe alla vita del blog ma, promesso, cercherò di riprendere le redini di ogni cosa. Bando a ciance e spiegoni vari, oggi è il giorno che tutti gli amanti delle serie dedicate al mondo degli Shadowhunters aspettavano: il secondo capitolo della The Dark Artifices Serie è qui!! Siete pronti a scoprire Signore delle Ombre? Continuate a leggere e lasciatevi travolgere!


Autore - Cassandra Clare
Serie - The Dark Artifices #2
Editore - Mondadori Chrysalide
Genere - Urban Fantasy
Uscita - 19 Settembre 2017
Pagine - 660
Prezzo - 9,99 € ebook, 19,90 € cartaceo
Acquistalo su Amazon

Rinunceresti all’amore della tua vita per salvare la tua anima?

Onore, senso del dovere, rispetto della parola data: questi sono i principi che guidano l’esistenza di ogni Shadowhunter. Oltre alla certezza che non esista un legame più sacro di quello che unisce due parabatai, compagni di battaglia destinati a combattere e a soffrire insieme. Un legame che mai e poi mai – questo dice la Legge – dovrà trasformarsi in amore.

Emma Carstairs sa bene che il sentimento che la unisce al suo parabatai, Julian Blackthorn, è proibito e che proprio per questo potrebbe distruggere entrambi. Sa anche che, per non rischiare la loro vita, dovrebbe scappare il più lontano possibile da lui. Ma come può farlo, proprio ora che i Blackthorn sono minacciati da nemici provenienti da ogni dove?

L’unica loro speranza sembra racchiusa nel Volume Nero dei Morti, un libro di incantesimi straordinariamente potente su cui tutti vogliono mettere le mani. Per questo, dopo aver stretto un patto con la Regina Seelie, Emma, la sua migliore amica Cristina, Mark e Julian Blackthorn partono alla ricerca del libro, affrontando mille insidie, imbattendosi in potenti nemici ben consapevoli che nulla è ciò che sembra e nessuna promessa è degna di fiducia.

Nel frattempo, a Los Angeles, la tensione crescente tra Shadowhunter e Nascosti ha rafforzato la Coorte, la potente fazione interna al Consiglio strenua sostenitrice della Pace Fredda e disposta a tutto pur di impossessarsi dell’Istituto.

Ben presto però un’altra, nuova minaccia si fa avanti, sotto le spoglie del Signore delle Ombre – il Re della Corte Unseelie -, che spedisce i propri guerrieri migliori sulle tracce dei Blackthorn e del libro. Con il pericolo ormai alle porte, Julian concepisce un piano rischioso che prevede la collaborazione con un personaggio imprevedibile. Ma per ottenere la vittoria finale sarà necessario pagare un prezzo che lui ed Emma non possono nemmeno immaginare, e che avrà ripercussioni su tutti coloro e tutto ciò che hanno di più caro al mondo.






GIVEAWAY:
Premio in palio: un segnalibro magnetico Shadowhunter



Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare almeno cinque tappe. 
-Seguire la pagina FB di Born to Read che è stata così gentile a mettere in palio un suo bellissimo segnalibro.
-Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia l'19 Settembre e finisce il 22 Settembre, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.




BLOG PARTECIPANTI:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...